È stato premiato anche il cane più famoso del Paese, Patron, dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo incontro con il premier canadese Justin Trudeau. Secondo il governo di Kiev, Patron, un Jack Russell Terrier, ha scoperto centinaia di ordigni esplosivi da quando la Russia ha invaso l’Ucraina.

E in queste settimana è diventato un eroe nazionale, per il lavoro svolto nello sminare le aree della città di Chernihiv. Zelensky ha premiato Patron e il suo proprietario, Myhailo Iliev, alla presenza di Trudeau. Il team di sminamento di Chernihiv ha infatti utilizzato la tecnologia canadese nel suo lavoro. Ad un certo punto Trudeau è pure sembrato toccarsi le tasche alla ricerca di qualcosa da dare da mangiare al cagnolino, ma senza successo.

Sembra innocuo, piccolo e indifeso col suo pelo bianco e marrone, invece il cagnolino, che ha appena due anni, è imbattibile in quanto a fiuto.

Nel video dello State Emergency Service of Ukraine si vede il piccolo indossare un mini-giubbotto antiproiettile nero, con lo stemma della squadra di artificieri e la targhetta col suo nome “Patron”. Il cane viene fatto salire sull’automobile della squadra. Prima di mettersi al lavoro, si diverte scodinzolando a farsi accarezzare da un membro della squadra.

Il piccolo abbaia alla telecamera che lo inquadra, e nel frattempo continua a giocare e a mordicchiare gli artificieri in auto. Alla fine è tempo di mettersi al lavoro: Patron viene fatto scendere dall’auto e si avvicina ad annusare una bomba. Poi viene sguinzagliato in un campo e inizia a cercare gli ordigni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.